Carrello
Totale:
0,00
Guarda/Modifica ordine
Checkout

Magna Grecia Awards Galà Castello Normanno-Svevo di Gioia del Colle

Il PREMIO REALNART è stato presentato durante il “Magna Grecia Awards Galà” lo scorso 25 luglio suscitando curiosità e apprezzamento nelle centinaia di presenti fra cittadini gioiesi e vip invitati.
L’evento, egregiamente condotto dal pugliese doc Fabio Salvatore, ideatore del MGA e oggi anche Direttore artistico del progetto Nartist®, si è concluso con la consegna dei prestigiosi riconoscimenti a sei protagonisti saliti sul palco: Cristina Chiabotto, Francesca Fialdini, Andrea Caschetto, Ivan Cottini, Klaus Dav e Alessio Viola. Sei eccellenze italiane che si sono contraddistinte durante l’anno per le loro attività nell’ambito della comunicazione sociale, civile e culturale e che da sempre credono nel valore della ‘bellezza della vita’ che è il pilastro portante del Premio MGA. Hanno partecipato anche l’attrice Anna Nicastri e il musicista Jacopo Antonicelli al pianoforte, che hanno reso uno speciale omaggio dedicato al cantautore Mango scomparso nel 2014. Un Galà ricco di sorprese: è stato rivelato il nome del Presidente Onorario del Magna Grecia Awards: è Fiammetta Borsellino, figlia del magistrato Paolo Borsellino, assassinato da Cosa Nostra 27 anni fa, diventata voce forte nel reclamare giustizia dopo anni di depistaggi sull’eccidio dell’estate del 1992. A Fiammetta il compito di contribuire a portare avanti la mission del prossimo Magna Grecia Awards il 23 maggio 2020 sempre a Gioia del Colle. Intensi i momenti coreografici del balletto curato dalla maestria di Angela Mastrovito assieme ai ballerini Francesco de Simone e Francesco Bax, che hanno solcato la scena davanti alla sorprendente installazione che accoglieva le opere dipinte da 18 artisti del territorio ideata e curata dalla Galleria Nartist per diffondere il Mecenatismo Collaborativo 4.0.
A conclusione della serata il cantautore siciliano Giovanni Caccamo ha deliziato il pubblico con i suoi brani più famosi cantati al pianoforte.
Il Magna Grecia Awards sceglie per la prima volta un unico sostenitore autorevole, Gioiella, per la sua capacità di trasmettere i valori di un territorio nel mondo che, nel manifesto del Magna Grecia Awards, rispecchia la sua vera essenza etica, sociale, culturale e solidale.

L’evento è nato dall’incontro con il progetto Nartist® che proponendo un nuovo modo di vivere l’arte come esperienza quotidiana, con la piena volontà di legarsi a una intensa narrazione territoriale e valoriale, ha approfittato dell’illustre palcoscenico per parlare del PREMIO REALNART distribuendo oltre 300 tele Nartist® abbinate al Premio e invitando tutti i presenti a divenire Mecenati del proprio territorio. Un cittadino che si fa Mecenate dimostra di credere nel potere della bellezza e sostiene i progetti culturali investendo sul proprio territorio. Grazie al Premio ogni cittadino può anche diventare un Talent Scout scoprendo l’artista più talentuoso e commissionandogli un’opera sulla speciale tela Nartist® e poi un Collezionista pronto a vivere un’emozione unica creando la propria personale galleria d’arte.

MAGNA GRECIA AWARDS
Nato nel 1996 da un’idea di Fabio e di suo padre Franco – scomparso a causa di un omicidio stradale nel 2008 – il Magna Grecia Awards valorizza l’operato di uomini e donne, figli di nuove forme culturali e comunicative, attraverso una serie di riconoscimenti pensati e donati a chi contribuisce a migliorare i percorsi della conoscenza, del sapere e della solidarietà. Ognuno di loro è un testimonial spontaneo di positività, è questo il criterio che ha ispirato le scelte di Fabio ‘arruolando’ personaggi di chiara fama nazionale e internazionale per portare avanti una ‘rivoluzione culturale e morale’. “Abbiamo bisogno di storie positive, di prendere esempio da chi ha deciso di donare parte di sé per rendere più bella la vita. Il Magna Grecia Awards ci insegna a fermarci per ascoltare le esperienze che stimolano il coraggio e la determinazione nella pratica quotidiana del proprio dovere declinata nell’esercizio di ogni singola professione.” – Commenta il patron della kermesse