Carrello
Totale:
0,00
Guarda/Modifica ordine
Checkout

Il sogno di frammentare l’arte e generare valore

 

 

Gianfranco Nicastri è un consulente aziendale visionario con un’esperienza trentennale nell’ambito della finanza. Nel suo percorso di ristrutturazioni e piani di sviluppo strategici per la gestione delle problematiche di aziende in difficoltà, ha modo di sperimentare il lato più emozionale ed esperienziale del marketing e del commercio, inserendo elementi filosofici e psicologici nel suo concetto di economia.

‘Nel mezzo del cammin della sua vita’ incontra l’arte, ne riconosce immediatamente l’importanza vitale, antica e contemporanea, e ne beneficia a livello fisico, emotivo e spirituale. Così decide di dedicarsi totalmente al suo sogno, Nartist, un sistema che genera valore.

L’idea nasce a casa di un amico artista che chiede a Gianfranco delle idee per recuperare fondi per poter aprire una scuola d’arte, come le antiche botteghe rinascimentali. Gianfranco ci riflette a lungo fino a pensare che un dipinto può essere venduto anche in frammenti d’arte. Suggerisce, allora, all’amico la soluzione di iniziare a fare economia realizzando una grande opera d’arte, magari aiutato dagli studenti del liceo artistico e dagli allievi già espressamente interessati alla sua idea di bottega, e di trovare acquirenti per i diversi frammenti. Il grande dipinto riscuote un considerevole successo, in tanti si precipitano ad acquistare i diversi frammenti dell’immensa opera d’arte.

A seguito di questo evento, la vita di Gianfranco cambia. Pensa solo a come ripetere questa esperienza eccezionale che ha donato arte a tanti, e magari trasferirla nel quotidiano. Le idee affollano la sua mente, fino ad un avvenimento straordinario. Rientrando a casa, stanco e provato dal suo lavoro che non gli dà più la gioia di un tempo, va a riposare. Così sogna se stesso nell’intento di creare una finestra su una T-shirt, nella quale inserire una tela dalle piccole dimensioni e dalla forma esagonale.

I giorni seguenti passano fra mille tentativi ed errori, inseguendo ciò che aveva sognato. Poi la finestra si apre, perfetta, e lascia entrare una luce sfolgorante, la luce dell’arte da vivere come esperienza quotidiana.

In pochi anni il sogno è diventato realtà e Nartist oggi avvicina all’arte un ampio pubblico, riempie di valore l’esperienza di acquisto, crea relazioni e interazioni fra mondi differenti, per secoli lontani fra loro. Pubblico e privato, arte ed economia, didattica e creatività, gioco e collaborazione.

Nartist è un sistema che genera valore grazie alla speciale tela che diffonde i principi di mecenatismo collaborativo e promuove un nuovo Rinascimento facendo interagire istituzioni, aziende e cittadini per creare un modello di belezza che sostiene l’arte, la cultura più in generale, gli artisti, ma anche il terzo settore.

La tela Nartist è un supporto di piccole dimensioni che possiede potenzialità inesauribili e in progress, e il cui valore, a sua volta, si incrementa attraverso le iniziative di cui Nartist si fa promotore in un’ottica attenta al contesto di riferimento.

Nel corso del tempo la tela, 9,5 x 6 cm, in materiale di altissima qualità, filatura stretta e raffinata, è diventata il cuore della filosofia Nartist, elemento che racchiude al suo interno i valori della sua progettualità, il messaggio e le competenze del suo team.

La tela, attivando il sistema Nartist, trasforma l’imprenditore in moderno mecenate e avvicina il cittadino all’arte. Nartist oggi crea finestre d’arte aperte sul mondo.